Cerca

7 modi per liberarti delle cose che non usi più

Aggiornato il: mar 28


7 modi per liberarti delle cose che non usi più


Il problema dell'accumulo


Quante volte ti capita quella stretta al cuore quando stai per buttare via qualcosa?

“Mi dispiace buttarlo, forse potrebbe servirmi un giorno!”

Ecco questa frase è il virus degli accumulatori compulsivi, di chi tende a non buttare mai via nulla perché appunto chissà che un giorno non potrebbe servire… Anche per i vestiti, la speranza di rientrare nei propri jeans è sempre l’ultima a morire!

Trova le soluzioni


Ebbene arrivata a questo punto, occorre diventare un po’ più distaccata dai tuoi oggetti se non vuoi ritrovarti sommersa in casa e confusa nell’armadio. Se invece pensi che le tue cose ti possano veramente servire in futuro, certamente puoi trovare altre soluzioni: cantine, garage, ripostigli, amici, parenti ecc.

Il fatto di disfarti di alcune cose può anche farti bene sia dal lato spaziale (indubbiamente liberiamo spazio in casa) che dal lato mentale (il buttare spesso dà un effetto benefico, è come togliersi un peso e fare pulizia interiore).






Ecco dove puoi scambiare e vendere le tue cose:


Il bidone non è l’unica soluzione per liberarti dei tuoi oggetti, soprattutto se sono ancora in buone condizioni. Certamente è il più rapido, ma esistono oggi tantissimi metodi per poter dare in adozione definitiva le tue cose.

Ecco qui un elenco base di soluzioni che io stessa ho provato per liberarti, senza troppi sensi di colpa:


- Mercatini dell’usato: se internet ancora non è il tuo forte ma sei dotata di biglietto dell’autobus, bicicletta, macchina o furgone per le cose più ingombranti, rivolgiti al mercatino dell’usato più vicino a te. Apri l’elenco telefonico e cerca, parla con chi ci lavora. Spesso ti possono aiutare anche nel trasporto. Sappi che però il mercatino darà un suo prezzo e a te andrà una percentuale di quel totale


- Giornali di annunci in edicola (come il Bazar)


- Online nei siti come Subito.it: qui le inserzioni spesso sono gratuite, puoi scaricare dal tuo cellulare anche la App per smartphoneIn piattaforme come ebay c’è una somma trattenuta sulle inserzioni oppure sulle vendite. Occorre fare prima un’iscrizione e leggere bene i punti su spedizioni e pagamenti. Ad ogni modo quasi tutti i siti di questo tipo danno buoni consigli e linee guida su come muoversi al loro interno. Il vantaggio di queste piattaforme è la visibilità in tutto il mondo.

Shpock è una applicazione scaricabile da smartphone dove chi vende fissa un prezzo che però può essere abbassato da chi compra, tramite un’offerta. Se chi vende accetta la tua offerta senza fare un’ulteriore controfferta ecco che l’articolo può essere tuo!

Facebook ospita dei gruppi di “Vendo e scambio”, ma anche di “Te lo regalo se vieni a prenderlo” nella tua città. Puoi utilizzare questi gruppi semplicemente facendo una richiesta di ingresso tramite il tuo profilo. Altrimenti esiste il Marketplace di Facebook.


- Gruppi di raccolta indumenti, ma anche associazioni di volontariato presenti nel tuo territorio, raccolgono e distribuiscono indumenti per chi ha necessità in punti di raccolta prestabiliti.



42 visualizzazioni

home decor - idee -ricette

Iscriviti alla mailing list

  • Nero Twitter Icon
  • Instagram
  • Facebook
  • Pinterest

© 2016-2020 by RéHumus

  • Nero Twitter Icon
  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon
  • Black Pinterest Icon